Migliori ETF Utilities (servizi di pubblica utilità)

ETF Utilities
I migliori ETF sulle utilities (servizi di pubblica utilità) in Europa, USA e mondo - Immagine da Tuu Sitthikorn's via canva.com

Sei alla ricerca dei migliori ETF sulle utilities? Ti trovi nel posto giusto! In questo articolo presenteremo, descriveremo e metteremo a confronto i 5 migliori ETF utilities per capitalizzazione, alcuni dei quali replicano indici che contengono aziende europee, altri statunitensi e altri ancora mondiali.

Se anche tu, quindi, desideri esporti su questo genere di ETF settoriale al fine di diversificare il tuo portafoglio d’investimento, allora leggi questo articolo fino alla fine, siamo certi che troverai spunti interessanti oltre che informazioni utili su quale sia il miglior ETF sulle utilities in assoluto.


Miglior broker per investire in utilities

Per investire in utilities o in qualsiasi altro settore, magari tramite ETF, ti servirà l’appoggio di un broker online. Vogliamo quindi presentarti quello che utilizziamo noi: Freedom24, la piattaforma fornita da Freedom Finance Europe Ltd. Questa società è regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission con licenza “CIF 275/15” e uffici in diverse regioni europee, tra cui Cipro, Germania, Spagna e Grecia.

Freedom24 è parte di Freedom Holding Corp., un’azienda quotata sul Nasdaq negli Stati Uniti e soggetta alla supervisione della Securities and Exchange Commission. Con un rating B/B da S&P Global e una capitalizzazione di oltre 4 miliardi di dollari, la sua stabilità è un punto di forza su cui contare.

Ma cosa rende Freedom24 così impressionante? La piattaforma offre agli investitori una vasta gamma di prodotti finanziari, tra cui ETF, azioni, obbligazioni, opzioni su azioni statunitensi, futures e oltre 1.000.000 di strumenti negoziabili su 15 borse mondiali sparse in Europa, Stati Uniti e Asia. Le tariffe competitive, a partire da soli 0,02€ per quota, rendono l’esperienza di investimento estremamente vantaggiosa.

Inoltre, Freedom24 offre la possibilità di ottenere interessi fino al 5,31% sulla liquidità attraverso piani di risparmio flessibili da 3 a 12 mesi. Questa opzione è particolarmente attraente per coloro che desiderano mantenere il potere d’acquisto del proprio denaro nel tempo. Il broker fornisce anche analisi dettagliate sui titoli eseguite da esperti del settore, oltre a un servizio clienti in italiano e un manager personale dedicato.

La piattaforma è accessibile sia tramite web che tramite app mobile, offrendo strumenti avanzati per l’analisi e l’operatività sui mercati finanziari. La procedura di registrazione richiede pochi minuti e il conto può essere ricaricato istantaneamente tramite carta o bonifico bancario, senza alcun deposito minimo richiesto.

In qualità di broker regolamentato, Freedom24 si impegna a seguire la normativa MiFID II per garantire la protezione degli investitori e assicura i fondi dei clienti fino a 20.000 €. La sua affidabilità è confermata da audit regolari condotti da KPMG, BDO, S&P ed Euroclear. Inoltre, Freedom24 è membro di AFME (European Association for Financial Markets) e ha ottenuto un rating creditizio B/B da S&P 500.

La missione aziendale di Freedom24 si basa su quattro principi fondamentali: rendere gli investimenti in borsa accessibili e comprensibili per tutti, offrire soluzioni d’investimento personalizzate, integrare tecnologie digitali e conoscenze di mercato per il beneficio dei clienti, e promuovere fiducia reciproca, professionalità, responsabilità e rispetto.

Unisciti a migliaia di investitori che hanno scelto Freedom24 come loro partner di fiducia. Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale tramite il pulsante qui sotto e apri un conto gratuito in pochi minuti. Assicurati di avere a disposizione i documenti necessari per la verifica dell’identità e un conto bancario o una carta di pagamento per effettuare il primo deposito.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

>> Leggi anche la nostra recensione completa su Freedom24


Cosa si intende per utilities?

Nel settore dele utilities (ovvero dei servizi di pubblica utilità) vengono classificate e racchiuse tutte quelle aziende che offrono servizi pubblici essenziali per la società, il settore è variegato e al suo interno sono presenti società che operano in diverse sotto-nicchie, come quella della fornitura energetica, del gas naturale, dell’acqua potabile, raccolta dei rifiuti, gestione delle acque reflue, telecomunicazioni e trasporto pubblico, giusto per citarne alcune.

In genere, si tratta di aziende regolamentate da governi e agenzie in modo che esse possano erogare in maniera equa, efficiente e sicura i propri servizi ai loro clienti.

Alcuni esempi di società mondiali operanti nel settore delle utilities, in ordine per capitalizzazione di mercato (dalla più capitalizzata):

  • Nextera Energy
  • Iberdrola
  • Enel
  • ENGIE
  • E.ON
  • Edison International
  • ACEA

Perché investire (o no) nel settore delle utilities?

Molti investitori scelgono di esporsi con una piccola percentuale del proprio portafoglio d’investimento sul settore delle utilities per svariati motivi, il primo è la diversificazione fine a sé stessa, ma bisogna considerare anche altri potenziali vantaggi.

Innanzitutto, generalmente le aziende che operano nel settore delle utilities tendono a generare un cashfllow stabile e prevedibile, perché offrono ai propri clienti servizi essenziali di prima necessità come l’energia elettrica, il gas e l’acqua, il che può giovare a queste società anche in periodi di crisi.

Un altro aspetto che spinge molti investitori a esporsi al settore delle utilities sono i dividendi, queste aziende sono note per la distribuzione dei dividendi ai propri azionisti e sono particolarmente apprezzate da chi cerca un flusso di cassa piò o meno stabile nel tempo.

Continuando, le azioni delle imprese che lavorano nel campo delle utilities sono soggette, di solito, a minor volatilità, questo perché la domanda di servizi essenziali resta più o meno costante nel tempo e meno vulnerabile ai cicli economici. Inoltre, essendo che si tratta spesso di aziende regolamentate, gli investitori si sentono in qualche modo maggiormente protetti.

Infine, la domanda di servizi pubblici gode di una buona crescita, quindi l’investimento in utilities potrebbe rappresentare un’opportunità a lungo termine se la scelta viene ben ponderata e se il proprio portafoglio risulta ben diversificato e in linea con i propri obiettivi futuri.

I rischi associati all’investimento in utilities

Investire nel settore delle utilities rappresenta sia un’opportunità che un rischio, discorso che vale per qualsiasi tipo di securities in ogni settore. Bisogna tener conto delle fluttuazioni di mercato, dei cicli economici, della corretta valutazione delle aziende in cui si intende investire e così via.

Da una parte questi rischi possono essere mitigati con la diversificazione, ad esempio, investendo in ETF sulle utilities che racchiudono ampi panieri di azioni. Tuttavia, non si tratta di investimenti privi di rischi, inoltre, bisogna tenere a mente il fatto che esistono dei rischi associati in particolare al settore delle utilities piuttosto che ad altri, come per esempio le fluttuazioni dei prezzi delle materie prime che possono incidere notevolmente sui ricavi di queste società, così come l’elevata concorrenza presente in questo settore, che potrebbe assottigliare i margini delle aziende che non riescono a stare al passo con i tempi.

Principali indici azionari sulle utilities

Ad oggi esistono diversi indici di borsa che mirano a replicare l’andamento del settore delle utilities, alcuni di questi cercano di tracciare le performance di aziende mondiali, altri europee e altri ancora statunitensi, ecco i principali:

  • STOXX® Europe 600 Utilities: indice che replica il settore delle utilities in Europa
  • S&P 500 Capped 35/20 Utilities: indice che replica il settore delle utilities in USA (peso delle società ad alta capitalizzazione limitato al 35% e limitato al 20% per tutte le altre società)
  • S&P Select Sector Capped 20% Utilities: indice che replica il settore delle utilities in USA (peso per singolo titolo limitato al 20%)
  • MSCI Europe Utilities 20/35 Capped: indice che replica il settore delle utilities in Europa (peso delle società ad alta capitalizzazione limitato al 35% e limitato al 20% per tutte le altre società)
  • MSCI World Utilities: indice che replica il settore delle utilities nei paesi sviluppati di tutto il mondo

Migliori ETF servizi pubblici (utilities)

A cercare di replicare il rendimento degli indici appena citati esistono numerosi ETF gestiti da grandi società finanziarie come iShares di BlackRock, Invesco, SPDR e Xtrackers di DWS.

Tra quelli gli ETF utility capitalizzati menzioniamo:

  • iShares STOXX Europe 600 Utilities UCITS ETF (DE)
  • iShares S&P 500 Utilities Sector UCITS ETF USD (Acc)
  • Invesco US Utilities Sector UCITS ETF
  • SPDR MSCI Europe Utilities UCITS ETF
  • Xtrackers MSCI World Utilities UCITS ETF 1C

Di seguito, riporteremo per ciascun ETF grafico, ISIN, ticker e le informazioni di base più importanti.

iShares STOXX Europe 600 Utilities UCITS ETF (DE)

ISIN: DE000A0Q4R02 / Ticker: EXH9

iShares STOXX Europe 600 Utilities UCITS ETF (DE) è un ETF sui servizi pubblici il cui obiettivo è quello di replicare l’andamento dell’indice STOXX® Europe 600 Utilities, che a sua volta include 600 titoli di società esposte al settore delle utilities in paesi europei sviluppati.

Questo fondo gestisce più di 240 milioni di capitale, è quotato in euro, ha un costo (TER) dello 0,47% annuo, offre esposizione lunga sul suo benchmark, distribuisce i dividendi su base annuale, è stato lanciato nel lontano 2002 e ha domicilio fiscale in Germania. L’ETF è a replica fisica totale.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

iShares S&P 500 Utilities Sector UCITS ETF USD (Acc)

ISIN: IE00B4KBBD01 / Ticker: 2B7A

Passiamo ora a iShares S&P 500 Utilities Sector UCITS ETF USD (Acc), un ETF sulle utility che mira a tracciare le performance dell’indice S&P 500 Cap, il quale include un paniere di aziende statunitensi leader esposte al settore dei servizi pubblici. Le società a più alta capitalizzazione sono limitate al 35% e tutte le altre al 20%.

Questo ETF, a replica fisica totale e quotato in dollari senza copertura valutaria, offre esposizione long sul sottostante e gestisce ad oggi oltre 220 milioni. Ha un costo (TER) annuale dello 0,15%, è ad accumulazione dei dividendi, ha sede fiscale in Irlanda ed è attivo dal 2017.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

Invesco US Utilities Sector UCITS ETF

ISIN: IE00B3VPKB53 / Ticker: XLUS

È il turno di Invesco US Utilities Sector UCITS ETF, un fondo che cerca di tracciare l’andamento dell’indice S&P Select Sector Capped 20% Utilities, che contiene a sua volta un ampio paniere di azioni di aziende USA operanti nel settore delle pubbliche attività, con un limite per singolo titolo del 20%.

Il fondo gestisce oltre 150 milioni di dollari, ha un costo (TER) dello 0,14% / anno, è a replica sintetica e offre esposizione long sul suo indice di riferimento. Non vi è alcuna copertura valutaria e la politica sui dividendi è ad accumulazione. Il fondo è attivo dal 2009 ed è domiciliato fiscalmente in Irlanda.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

SPDR MSCI Europe Utilities UCITS ETF

ISIN: IE00BKWQ0P07 / Ticker: STUX

Continuiamo con SPDR MSCI Europe Utilities UCITS ETF, un ETF sulle utilities che ha lo scopo di replicare l’andatura dell’indice di riferimento MSCI Europe Utilities 20/35 Capped, il quale contiene tutte le aziende europee appartenenti al settore dei servizi di telecomunicazione, con un limite per titolo pari al 35% per quelli più capitalizzati e del 20% per i restanti.

Questo ETF gestisce oltre 140 milioni di dollari, ha un costo (TER) annuale dello 0,18%, è quotato in euro, offre esposizione lunga sul suo benchmark con replica fisica totale, accumula i dividendi, è attivo dal 2014 e ha domicilio fiscale in Irlanda.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

Xtrackers MSCI World Utilities UCITS ETF 1C

ISIN: IE00BM67HQ30 / Ticker: XDWU

Per concludere, parliamo di Xtrackers MSCI World Utilities UCITS ETF 1C, un ETF sui servizi pubblici mondiale che replica le performance dell’indice MSCI World Utilities, un paniere di società a media e alta capitalizzazione appartenenti a mercati sviluppati globali che si occupano di servizi di pubblica utilità.

Il fondo in questione è stato lanciato nel 2016 e ad oggi gestisce oltre 130 milioni, è quotato in dollari senza copertura valutaria, ha un costo (TER) annuo pari allo 0,25%, offre esposizione long sul suo benchmark con replica fisica totale, la politica sui dividendi è ad accumulazione e possiede domicilio fiscale in Irlanda.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

Confronta gli ETF utilities migliori

Ancora indeciso su quale sia il miglior ETF sulle utilities? La realtà è che non esiste il migliore in assoluto, ma quello che meglio risponde alle esigenze dell’investitore. Tuttavia, è possibile basare la propria scelta prendendo in considerazione alcuni dati importanti, come il capitale in gestione, il costo annuo (TER) e lo storico:

  • ETF utilities più capitalizzato: iShares STOXX Europe 600 Utilities UCITS ETF (DE)
  • ETF utilities più economico: Invesco US Utilities Sector UCITS ETF
  • ETF utilities con più storico: iShares STOXX Europe 600 Utilities UCITS ETF (DE)

Chiaramente, essendo prodotti differenti, bisognerà basare la propria scelta anche in base alla regione in cui s’intende investire, perché abbiamo visto che alcuni di questi ETF investono in Europa, altri negli Stati Uniti e altri ancora sull’economia mondiale.

Ci sono poi molti altri fattori che possono influenzare la scelta di un ETF piuttosto che un altro e per aiutarti in questo delicato compito, abbiamo preparato per te una tabella comparativa per confrontare tra loro i migliori ETF sui servizi pubblici:

iShares STOXX Europe 600 Utilities UCITS ETF (DE)iShares S&P 500 Utilities Sector UCITS ETF USD (Acc)Invesco US Utilities Sector UCITS ETFSPDR MSCI Europe Utilities UCITS ETFXtrackers MSCI World Utilities UCITS ETF 1C
Indice di riferimentoIndice di riferimentoIndice di riferimentoIndice di riferimentoIndice di riferimento
STOXX® Europe 600 UtilitiesS&P 500 Capped 35/20 UtilitiesS&P Select Sector Capped 20% UtilitiesMSCI Europe Utilities 20/35 CappedMSCI World Utilities
Investimento inInvestimento inInvestimento inInvestimento inInvestimento in
Selezione di europee operanti nel settore utilitiesAziende USA operanti nel settore utilities (cap 35% – 20%)Aziende USA operanti nel settore utilities (cap 20%)Tutte le aziende europee operanti nel settore utilitiesAziende globali (mercati sviluppati) operanti nel settore utilities
EsposizioneEsposizioneEsposizioneEsposizioneEsposizione
LongLongLongLongLong
ISINISINISINISINISIN
DE000A0Q4R02IE00B4KBBD01IE00B3VPKB53IE00BKWQ0P07IE00BM67HQ30
TickerTickerTickerTickerTicker
EXH92B7AXLUSSTUXXDWU
DimensioniDimensioniDimensioniDimensioniDimensioni
>240 MLN>220 MLN>150 MLN>140 MLN>130 MLN
Anno di quotazioneAnno di quotazioneAnno di quotazioneAnno di quotazioneAnno di quotazione
20022017200920142016
Costo annuo (TER)Costo annuo (TER)Costo annuo (TER)Costo annuo (TER)Costo annuo (TER)
0,47%0,15%0,14%0,18%0,25%
Domicilio fiscaleDomicilio fiscaleDomicilio fiscaleDomicilio fiscaleDomicilio fiscale
GermaniaIrlandaIrlandaIrlandaIrlanda
Valuta di baseValuta di baseValuta di baseValuta di baseValuta di base
EURUSDUSDEURUSD
Copertura valutariaCopertura valutariaCopertura valutariaCopertura valutariaCopertura valutaria
NoNoNoNoNo
ReplicaReplicaReplicaReplicaReplica
Fisica totaleFisica totaleSinteticaFisica totaleFisica totale
DividendiDividendiDividendiDividendiDividendi
DistribuzioneAccumulazioneAccumulazioneDistribuzioneDistribuzione
Freq. distribuzioneFreq. distribuzioneFreq. distribuzioneFreq. distribuzioneFreq. distribuzione
AnnualeN.A.N.A.N.A.N.A.
Confronto ETF utilities

Conclusioni

Investire in ETF utilities può rappresentare sia un’opportunità che un rischio, come per qualsiasi altro ETF. Questo settore viene spesso incluso nei portafogli degli investitori che vogliono diversificare i propri investimenti ed esporsi su un settore così particolare e di cui abbiamo ampiamente parlato.

Ricorda che gli investimenti settoriali portano con sé un rischio generalmente più elevato, per cui dovresti considerare se sei disposto ad affrontarlo e ponderare bene le tue scelte, in base al tuo capitale, al tuo portafoglio, all’orizzonte temporale e ai tuoi obiettivi. Ti consigliamo di farlo con l’aiuto di un consulente finanziario certificato, che saprà darti le giuste dritte per investire nei mercati.


I contenuti presenti in questo articolo presentano dati oggettivi e informazioni di dominio pubblico con l’aggiunta dell’opinione personale dell’autore – che non è un consulente finanziario – e pertanto il contenuto non dev’essere inteso come consiglio d’investimento o offerta di prodotti/servizi. Investire in securities e altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale, anche interamente, effettua le dovute ricerche prima di investire i tuoi soldi e se puoi affidati a consulente finanziario certificato.

In questa pagina potrebbero essere presenti link sponsorizzati che consentono al nostro sito di guadagnare commissioni pubblicitarie da società terze.