Migliori ETF Mercati Emergenti (Emerging Markets)

ETF Mercati Emergenti
ETF Mercati Emergenti: i migliori ETF Emerging Markets (Paesi emergenti) a confronto

Stai cercando i migliori ETF sui mercati emergenti, o in inglese ETF rmerging markets? Allora ti trovi nel posto giusto! Abbiamo stilato una classifica degli ETF sui paesi emergenti selezionando quelli più capitalizzati di MSCI Emerging Markets (e sotto-indici) e FTSE Emerging Markets, due degli indici più capitalizzati per quanto riguarda questa categoria di fondi.

In questa guida non troverai solo i più grandi ETF azionari sui mercati emergenti, ma anche alcuni fra quelli più economici. Inoltre, ci focalizzeremo sulla strategia ad accumulazione dei dividendi, ma ti mostreremo anche un’alternativa a distribuzione: insomma, se sei alla ricerca di un ETF azionario sui mercati emergenti, siamo certi che troverai quello che fa per te all’interno di questo articolo.

Al termine della lettura, saprai esattamente come investire in Cina, India, Brasile, Sudafrica e altri paesi in via di sviluppo (ma con alto potenziale di crescita) in qualsiasi continente. Pronto? Cominciamo!


Miglior broker per investire in mercati emergenti

Se stai cercando un compagno affidabile per gestire i tuoi investimenti, che siano ETF sui mercati emergenti o altri strumenti finanziari, ti presentiamo Freedom24, la piattaforma fornita da Freedom Finance Europe Ltd. Questa azienda è regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (CySec) con licenza “CIF 275/15” e possiede uffici in diverse regioni europee, tra cui Cipro, Germania, Spagna e Grecia.

Freedom24 fa parte di Freedom Holding Corp., un’azienda quotata sul Nasdaq negli USA e soggetta alla supervisione della Securities and Exchange Commission (SEC). Con un rating B/B da S&P Global e una capitalizzazione di oltre 4 miliardi di dollari, la sua stabilità è un punto di forza su cui fare affidamento.

Ma cosa rende Freedom24 così strabiliante? La piattaforma offre agli investitori una vasta gamma di prodotti finanziari, tra cui ETF di ogni tipo, azioni, obbligazioni e derivati come le opzioni su azioni statunitensi e i futures. In totale, troverai oltre 1.000.000 di strumenti negoziabili su 15 borse mondiali sparse in Europa, Stati Uniti e Asia. Le tariffe competitive, a partire da soli 0,02€ per quota, rendono l’esperienza di investimento estremamente conveniente.

Inoltre, Freedom24 offre la possibilità di ottenere interessi fino al 5,31% sulla liquidità tramite piani di risparmio flessibili da 3 a 12 mesi. Questa opzione è particolarmente interessante per coloro che desiderano preservare il potere d’acquisto del proprio denaro nel tempo. Il broker fornisce anche analisi approfondite sui titoli eseguite da esperti del settore, oltre a un servizio clienti in italiano e un manager personale dedicato.

La piattaforma è accessibile sia tramite web che app mobile, offrendo strumenti avanzati per analizzare e operare sui mercati finanziari. La procedura di registrazione richiede pochi minuti e il conto può essere ricaricato istantaneamente tramite carta o bonifico, senza alcun deposito minimo obbligatorio.

In qualità di broker regolamentato, Freedom24 si impegna a seguire la normativa MiFID II per garantire la protezione degli investitori e assicura i fondi dei clienti fino a 20.000 euro. La sua affidabilità è confermata da audit periodici di due diligence condotti da KPMG, BDO, S&P ed Euroclear. Inoltre, Freedom24 è membro di AFME (European Association for Financial Markets).

La missione aziendale di Freedom24 si basa su quattro principi fondamentali: rendere gli investimenti in borsa accessibili e comprensibili per tutti, offrire soluzioni d’investimento personalizzate, integrare tecnologie digitali e conoscenze di mercato a vantaggio dei clienti, e promuovere fiducia reciproca, professionalità, responsabilità e rispetto.

Unisciti a migliaia di investitori che hanno scelto Freedom24 come loro partner di fiducia. Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale tramite il pulsante qui sotto e apri un conto gratuito in pochi minuti. Assicurati di avere a disposizione i documenti necessari per la verifica dell’identità e un conto bancario o una carta di pagamento per effettuare il primo deposito.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

>> Leggi anche la nostra recensione completa su Freedom24


Cosa si intende per mercati emergenti?

Per mercati emergenti s’intendono quei paesi la cui economia è in via di sviluppo, essi sono caratterizzati da un processo di crescita economica e industriale generalmente rapido, spesso accompagnato dall’urbanizzazione in aumento, la crescita del reddito per la popolazione, l’espansione dei mercati finanziari e, a volte, la forte disponibilità di materie prime importanti per lo sviluppo del paese.

Questi mercati offrono un’opportunità d’investimento per diversificare il proprio portafoglio aggiungendo una componente di rischio e un potenziale di crescita maggiore rispetto alle economie già sviluppate.

Quali sono i paesi che fanno parte dei mercati emergenti?

Tra i paesi che vengono inclusi tra gli emerging markets citiamo la Cina, anche se oramai è diventata una grossa potenza mondiale, l’India, che sta vivendo un grande momento di crescita economica, l’Indonesia, Taiwan la Corea del Sud e altri paesi asiatici, il Brasile e altre regioni del Sud America, il Sud Africa e altri come la Russia, l’Arabia Saudita, la Thailandia, il Messico e la Malesia.

Che indici azionari replicano l’andamento dei mercati emergenti?

Esistono diversi indici azionari che cercano di replicare l’andamento dei principali titoli azionari dei mercati emergenti, fra tutti spicca l’MSCI Emerging Markets – che è il più conosciuto e utilizzato dai gestori di fondi che intendono replicarlo – e gli indici ad esso correlati come l’MSCI Emerging Markets IMI e l’MSCI Emerging Markets ESG Enhanced.

Anche il FTSE Emerging Markets è un indice azionario sui paesi in via di sviluppo piuttosto conosciuto.

In questo articolo includeremo ETF che tracciano l’andamento dei seguenti indici:

  • MSCI Emerging Markets IMI
  • MSCI Emerging Markets
  • MSCI Emerging Markets ESG Enhanced
  • FTSE Emerging Markets

MSCI Emerging Markets IMI

Indice che replica l’andamento di oltre 3.400 aziende a bassa, media e alta capitalizzazione in 24 mercati emergenti. Offre esposizione al 99% della capitalizzazione di mercato corretta per il flottante in ciascun paese. “IMI” sta per Investable Market Indexes.

MSCI Emerging Markets

Indice che replica l’andamento di oltre 1.400 aziende a media e alta capitalizzazione in 24 mercati emergenti. Offre esposizione all’85% della capitalizzazione di mercato corretta per il flottante in ciascun paese.

MSCI Emerging Markets ESG Enhanced

Si tratta dell’indice MSCI Emerging Markets con l’aggiunta del filtro ESG, includendo solo titoli che rispettano criteri basati su fattori ambientali, sociali e di governance, riducendo al contempo l’esposizione al CO2 e altri gas serra e al potenziale rischio di emissioni di riserve di combustibili fossili.

Nonostante ciò, l’indice mira comunque a mantenere un rendimento simile all’indice MSCI Emerging Markets.

FTSE Emerging Markets

Indice che replica l’andamento di oltre 2100 aziende a media e alta capitalizzazione tra le più liquide nei mercati emergenti. Copre il 99% dei mercati emergenti investibili.

Migliori ETF paesi emergenti

Di seguito riportiamo quelli che, secondo noi, sono i migliori ETF sui mercati emergenti – e per migliori intendiamo quelli con capitalizzazione più alta, costi bassi o nella media e diversi anni di storico alle spalle. Abbiamo scelto sia ETF che replicano i vari indici MSCI Emerging Markets che un ETF che replica l’indice FTSE Emerging Markets.

Abbiamo scelto di includere sia ETF sui mercati emergenti ad accumulazione dei dividendi, sia ETF a distribuzione, così da soddisfare le esigenze di diversi lettori.

Ecco la nostra lista:

  • iShares Core MSCI Emerging Markets IMI UCITS ETF (Acc)
  • Xtrackers MSCI Emerging Markets UCITS ETF 1C
  • iShares MSCI EM ESG Enhanced UCITS ETF USD (Acc)
  • Vanguard FTSE Emerging Markets UCITS ETF Distributing
  • HSBC MSCI Emerging Markets UCITS ETF USD

iShares Core MSCI Emerging Markets IMI UCITS ETF (Acc)

Ticker: EIMI / ISIN: IE00BKM4GZ66

iShares Core MSCI Emerging Markets IMI UCITS ETF (Acc) è l’ETF sui mercati emergenti più capitalizzato di tutti, viene emesso da iShares, società controllata da BlackRock, e replica l’andamento dell’indice azionario sui mercati emergenti “MSCI Emerging Markets Investable Market (IMI)” che contiene società ad alta, media e bassa capitalizzazione di diversi paesi emergenti.

Questo ETF sui mercati emergenti di iShares, quotato in dollari e senza copertura valutaria, possiede oltre 16,5 miliardi in gestione e ha un costo annuo (TER) pari allo 0,18%. Si tratta di un ETF con posizione lunga sul sottostante, a replica fisica con campionamento ottimizzato e con strategia di accumulazione dei dividendi.

Il fondo ha domicilio fiscale in Irlanda ed è stato lanciato nel 2014.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

Xtrackers MSCI Emerging Markets UCITS ETF 1C

Ticker: XMME / ISIN: IE00BTJRMP35

Xtrackers MSCI Emerging Markets UCITS ETF 1C è un ETF emerging markets di DWS che mira a replicare l’andamento dell’indice azionario MSCI Emerging Markets, che include azioni di aziende ad alta e media capitalizzazione nei paesi in via di sviluppo e differisce dal precedente MSCI Emerging Markets IMI perché non include le società small cap, al contrario di quest’ultimo.

Questo fondo, quotato in USD, possiede oltre 4,5 miliardi in gestione, ha un costo (TER) annuale dello 0,18%, replica il sottostante in maniera fisica e con esposizione long ma con campionamento ottimizzato, senza alcuna copertura valutaria. La politica sui dividendi è ad accumulazione.

L’ETF sui mercati emergenti di Xtrackers è stato quotato nel 2017 e ha domicilio fiscale in Irlanda.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

iShares MSCI EM ESG Enhanced UCITS ETF USD (Acc)

Ticker: EMEG / ISIN: IE00BHZPJ239

Parliamo ora di iShares MSCI EM ESG Enhanced UCITS ETF USD (Acc), un ETF sui paesi emergenti che replica l’andamento dell’indice MSCI Emerging Markets ESG Enhanced Focus, un paniere di azioni che misura le performance di un sottogruppo di titoli azionari di mercati emergenti facenti parte dell’MSCI Emerging Market Index, escludendo società dall’indice originario sulla base di criteri di esclusione ESG, ovvero ambientali, sociali e di governance.

Questo ETF emerging markets ESG è quotato in dollari statunitensi, gestisce oltre 3,2 miliardi e ha un costo (TER) annuale pari allo 0,18%. Questo fondo replica in maniera fisica totale il sottostante ed offre un’esposizione lunga sullo stesso, non è presente la copertura valutaria e la politica sui dividendi è ad accumulazione.

Ha domicilio fiscale in Irlanda ed è scambiato dal 2019.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

Vanguard FTSE Emerging Markets UCITS ETF Distributing

Ticker: VFEM / ISIN: IE00B3VVMM84

Andiamo avanti con l’ETF sui mercati emergenti Vanguard FTSE Emerging Markets UCITS ETF Distributing, un fondo che ha l’obiettivo di tracciare l’andamento del suo indice di riferimento che è il FTSE Emerging Markets, il quale include società a larga e media capitalizzazione facenti parte dei paesi emergenti.

Questo fondo gestisce oltre 2 miliardi, è quotato in dollari e ha un costo (TER) dello 0,22% l’anno. Cerca di replicare il suo sottostante attraverso una replica fisica a campionamento ottimizzato e offre un’esposizione lunga sul suo benchmark. Nessuna copertura valutaria e si tratta di un ETF sui mercati emergenti a distribuzione in quanto consegna i dividendi ai suoi detentori, su base trimestrale.

L’ETF Emerging Markets di Vanguard è stato lanciato nel 2012 ed è domiciliato in Irlanda.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

HSBC MSCI Emerging Markets UCITS ETF USD

Ticker: HMEM / ISIN: IE00B5SSQT16

Concludiamo con HSBC MSCI Emerging Markets UCITS ETF USD, che abbiamo voluto inserire come alternativa economica ad altri ETF sui mercati emergenti e nello specifico tra quelli che replicano l’indice MSCI Emerging Markets. Sì, perché questo fondo applica un TER molto più basso pari allo 0,15% / anno.

Grazie a questo ETF è possibile esporsi ai paesi emergenti in maniera più conveniente rispetto ad altri fondi, la sua grandezza è buona perché gestisce oltre 1,7 miliardi di dollari e anche la replica del benchmark è fisica (a campionamento ottimizzato). Il fondo è quotato in dollari americani e offre un’esposizione long sul benchmark, è senza copertura e distribuisce i dividendi su base trimestrale (si tratta di un ETF Emerging Markets a distribuzione).

Infine, possiede domicilio fiscale in Irlanda ed è stato quotato nel 2011.

Investire in securities ed altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale

Confronto ETF emerging markets

Qual è il miglior ETF sui mercati emergenti? Non esiste una risposta esatta, un ETF potrebbe adattarsi meglio a un certo tipo d’investitore piuttosto che a un altro. Ciò che è certo, invece, è che i migliori ETF sui paesi emergenti sono quelli più capitalizzati, economici e con maggior storico: un fondo che presenta un giusto equilibrio tra questi tre dati sarà sicuramente migliore di un altro.

Ad esempio, dovresti preferire un ETF emerging markets che sia quanto più capitalizzato possibile, con un costo annuale basso e che sia presente sul mercato da molti anni, in questo modo non avrai problemi durante gli scambi, non intaccherai troppo i potenziali profitti annuali e non rischierai che venga liquidato.

Per aiutarti a scegliere il miglior ETF sui paesi in via di sviluppo, abbiamo preparato per te una tabella di confronto:

iShares Core MSCI Emerging Markets IMI UCITS ETF (Acc)Xtrackers MSCI Emerging Markets UCITS ETF 1CiShares MSCI EM ESG Enhanced UCITS ETF USD (Acc)Vanguard FTSE Emerging Markets UCITS ETF DistributingHSBC MSCI Emerging Markets UCITS ETF USD
Indice di riferimentoIndice di riferimentoIndice di riferimentoIndice di riferimentoIndice di riferimento
MSCI Emerging Markets Investable Market (IMI)MSCI Emerging MarketsMSCI Emerging Markets ESG Enhanced FocusFTSE Emerging MarketsMSCI Emerging Markets
Investimento inInvestimento inInvestimento inInvestimento inInvestimento in
Mercati emergenti (small, medium e large cap)Mercati emergenti (medium e large cap)Mercati emergenti (medium e large cap) con filtro ESGMercati emergenti (medium e large cap)Mercati emergenti (medium e large cap)
EsposizioneEsposizioneEsposizioneEsposizioneEsposizione
LongLongLongLongLong
ISINISINISINISINISIN
IE00BKM4GZ66IE00BTJRMP35IE00BHZPJ239IE00B3VVMM84IE00B5SSQT16
TickerTickerTickerTickerTicker
EIMIXMMEEMEGVFEMHMEM
DimensioniDimensioniDimensioniDimensioniDimensioni
>16,5 MLD>4,5 MLD>3,2 MLD>2 MLD>1,7 MLD
Anno di quotazioneAnno di quotazioneAnno di quotazioneAnno di quotazioneAnno di quotazione
20142017201920122011
Costo annuo (TER)Costo annuo (TER)Costo annuo (TER)Costo annuo (TER)Costo annuo (TER)
0,18%0,18%0,18%0,22%0,15%
Domicilio fiscaleDomicilio fiscaleDomicilio fiscaleDomicilio fiscaleDomicilio fiscale
IrlandaIrlandaIrlandaIrlandaIrlanda
Valuta di baseValuta di baseValuta di baseValuta di baseValuta di base
USDUSDUSDUSDUSD
Copertura valutariaCopertura valutariaCopertura valutariaCopertura valutariaCopertura valutaria
NoNoNoNoNo
ReplicaReplicaReplicaReplicaReplica
Fisica ottimizzataFisica ottimizzataFisica totaleFisica ottimizzataFisica ottimizzata
DividendiDividendiDividendiDividendiDividendi
AccumulazioneAccumulazioneAccumulazioneDistribuzioneDistribuzione
Freq. distribuzioneFreq. distribuzioneFreq. distribuzioneFreq. distribuzioneFreq. distribuzione
N.A.N.A.N.A.TrimestraleTrimestrale
Confronto ETF paesi emergenti
  • L’ETF sui mercati emergenti più capitalizzato: iShares Core MSCI Emerging Markets IMI UCITS ETF (Acc)
  • L’ETF sui mercati emergenti più economico: HSBC MSCI Emerging Markets UCITS ETF USD
  • L’ETF sui mercati emergenti con più storico: HSBC MSCI Emerging Markets UCITS ETF USD

Conclusioni

Investire in ETF sui mercati emergenti potrebbe rappresentare sia un rischio che un’opportunità. Esporsi con una piccola percentuale del portafoglio verso aziende situate in paesi in via di sviluppo è una tecnica d’investimento utilizzata da molti sia per diversificare il proprio portfolio, sia per cavalcare un potenziale andamento positivo dell’economia di questi mercati. Un esempio è il classico portafoglio azionario 80% mercati sviluppati e 20% mercati emergenti.

Gli emerging markets, come detto, non sono privi di rischi, anzi, in genere viene ritenuto più rischioso investire in mercati emergenti piuttosto che in quelli sviluppati, perché la loro economia è soggetta a maggior volatilità (sia in senso positivo che negativo), cosa che potrebbe impattare anche sull’andamento dei titoli contenuti in un ETF sui paesi emergenti. Inoltre, spesso i paesi emergenti sono più soggetti a rischi politici (disordini interni) e valutari (svalutazione della propria moneta), in più, si tratta di mercati in cui vi è meno liquidità, maggior rischio di liquidazione degli asset e di credito.

Domande frequenti

Esistono ETF sui mercati emergenti in euro (hedged)?

Sì, uno dei più capitalizzati è Amundi Index MSCI Emerging Markets UCITS ETF DR (C) (ISIN: LU1437017350 / Ticker: 10AF), un ETF sui paesi emergenti in EUR con le seguenti caratteristiche: 2,7 MLD in gestione, costo annuo dello 0,20%, replica fisica totale con esposizione lunga sul benchmark, politica dei dividendi ad accumulazione, domicilio fiscale in Lussemburgo e quotato dal 2017.

Esistono ETF sui mercati emergenti senza Cina?

Sì, si tratta di Amundi MSCI Emerging Ex China UCITS ETF Acc (ISIN: LU2009202107 / Ticker: EMXC). Questo è un ETF sui mercati emergenti esclusa la Cina, è quotato in dollari, gestisce oltre 700 milioni di capitale, ha un TER pari allo 0,15% annuo (tuttavia, è a replica sintetica), offre esposizione long sull’indice di riferimento, è ad accumulazione dei dividendi, è stato lanciato nel 2019 e ha domicilio fiscale in Lussemburgo.


I contenuti presenti in questo articolo presentano dati oggettivi e informazioni di dominio pubblico con l’aggiunta dell’opinione personale dell’autore – che non è un consulente finanziario – e pertanto il contenuto non dev’essere inteso come consiglio d’investimento o offerta di prodotti/servizi. Investire in securities e altri strumenti finanziari comporta sempre il rischio di perdere il tuo capitale, anche interamente, effettua le dovute ricerche prima di investire i tuoi soldi e se puoi affidati a consulente finanziario certificato.

In questa pagina potrebbero essere presenti link sponsorizzati che consentono al nostro sito di guadagnare commissioni pubblicitarie da società terze.